enej gala/abaco

enej gala

abaco, installazione, legno, acciaio, pasta modellabile, tessuti, poliuretano espanso, oggetti trovati alla Batteria Castello, orientalite, vinavil, acrilico, dimensioni variabili, 2018

Una grande installazione site-specific, tripartita, si snoda in una delle salette in fuga, entra ed esce dai muri, sprofonda nella cisterna dell’acqua. Sinuosi corpi plastici agglomerati prendono lo spazio.
Le sculture sono realizzate assemblando oggetti trovati e modificati e dipinti in Batteria Castello, la cava-officina del Colle di Monte Ricco.
Il lavoro si svolge come un calcolo irrisolto, attraverso la somma delle azioni e delle relazioni poste da chi ci ha preceduti (Romano Tabacchi).
Sottraendosi dalla forma regolare di un abaco, l’opera diventa protagonista di un equilibrio capriccioso. L’insieme si risolve in un’equazione di pieni e vuoti, che sfruttano ogni presenza per alimentare la propria definizione. Gli spettatori vengono inglobati da questa natura poliedrica, che si serve di loro per rimanere in moto. La situazione suggerisce che solamente una piccola parte di una struttura piu ampia sia stata resa visibile, alla base delle aggregazioni si trova un principio d’incontro. Un incontro avvenuto in ritardo, rispetto all’azione svoltasi qui, a ciò che è stato prima (vita, lavoro). Questa stessa opera composita, di materia e di tempo, viene ora scoperta, in un momento ulteriore, dalle persone che la guardano, e che forse la toccano. Non giace: è in curvatura.

opera in:
brain-tooling
a cura di gianluca d’incà levis, riccardo caldura, petra cason
forte di monte ricco
30 giugno – 30 ottobre 2018
news

29 luglio 2021

Dove va Proteo?
Proteo è l’esemplare di Grammostola Pulchra di tre anni d’età, che attende di entrare fisicamente nella teca della Cooperativa di Cortina, dalla quale esso risulta al momento temporaneamente escluso, e ora vi diciamo perchè, mentre però già vi
[continua a leggere]

1 luglio 2021

giovedì 1 luglio 2021, ore 19:00 - lecture: arte e residenze internazionali nel territorio alpino giovedì 1 luglio 2021, Dolomiti Contemporanee prende parte ad una serie di conferenze organizzate dalla Städelschule di Francoforte. Le conferenze della Städelschule,
[continua a leggere]

29 aprile 2021

  Rigenerare la montagna – ConvegnoGiovedì 29 aprile 2021, ore 18.00 giovedì 29 aprile 2021, dolomiti contemporanee partecipa al convegno Rigenerare la montagna. Azioni di valorizzazione dei territori delle Dolomiti, a cura di Venice Climate Lab, in
[continua a leggere]

20 marzo 2021

Pamela Breda/Untitled in Tò nòn ignà – foto di G. De  Donà, 2015 — Il terzo fragile. L’istituirsi del bene comune nelle aree rurali Sabato 20 marzo 2021, Dolomiti Contemporanee partecipa al sedicesimo convegno (online) “Aree Fragili” promosso
[continua a leggere]

16 marzo 2021

Monica Bartocci conduce Non Solo Performig Arts, un programma di Rai Radio Live.Una media partnership con cheFare ha inaugurato lo spin-off espressamente dedicato ai Nuovo Centri Culturali Italiani, questa importante infrastruttura civica dell’Italia contemporanea, che
[continua a leggere]

26 febbraio 2021

Venerdì 26 febbraio 2021, ore 10:00-12:00, panel webinar: Two Calls for Vajont, Concorso Artistico Internazionale: fase _restart.L’arte pubblica come pratica rigeneratrice per paesaggio e territori.  Il Concorso Artistico Internazionale Two Calls for Vajont è stato
[continua a leggere]

20 novembre 2020

venerdì 20 novembre 2020, dalle ore 16:00, dolomiti contemporanee partecipa alla web-conference riuso del moderno due. territorio, progetto, futuro e qualità. sguardi e modalità operative per un rinnovato impegno civile degli architetti. l’intervento di G.
[continua a leggere]

18 novembre 2020

    mercoledì 18 novembre 2020, dolomiti contemporanee partecipa al convegno online promosso dalla fondazione courmayeur mont blanc alpi partecipate. montagne in mostra. L’intervento di g. d’incà levis, ideatore e curatore di dolomiti
[continua a leggere]

13 ottobre 2020

  Martedì 13 ottobre 2020, dalle ore 17:00, Dolomiti Contemporanee partecipa alla Web-conference di FEEM Fondazione Eni Enrico Mattei Quale visione di sostenibilità per i territori montani? Voci dal territorio.L’Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Scienze
[continua a leggere]

18 luglio 2020

  Dolomiti Contemporanee è una delle Bandiere Verdi del Rapporto Carovana delle Alpi 2020 di Legambiente 2020, che premia “pratiche innovative ed esperienze di qualità ambientale e culturale nei territori montani“.19 le Bandiere assegnate nell’arco
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video