andrea visentini/tiziano contemporaneo

Andrea Visentini

Senza titolo (La Presentazione di Maria al Tempio), acquerello e tempera su carta, 50x70cm, 1991.
Aretino, scultura in larice rosso dipinto con pittura lavabile per esterni, 55x175cm, 2019.

Questi lavori sono parte di Tiziano Contemporaneo.

Nel 1991, l’allora adolescente Andrea Visentini partecipa ad un Concorso artistico a Pieve di Cadore, un Concorso legato all’eterno Tiziano.
Visentini realizza allora un quadro: si tratta di una rivisitazione del celebre telero de La Presentazione di Maria al tempio delle Gallerie dell’Accademia di Venezia.
In quell’occasione, l’opera giovanile trova posto nella sede dell’attuale Gran Caffè Tiziano, dove viene esposta accanto agli altri lavori.

Di quest’opera grande, il giuovine Visentini isola un frammento, concentrandosi sul paesaggio montano di sfondo, per dargli risalto.
Ecco che gli uomini perdono il colore, così che la montagna, colla sua natura, divenga il fulcro loro e nostro.

Superate alcune logiche titubenze dell’artista, in merito a quest’opera un poco scolastica, ecco che essa, dopo trent’anni, torna a Pieve, nella sua vecchia cornice, un poco rosa dagli umidi: scegliere di mostrarla ancora è un’operazione lucida e consapevole: scegliere è sempre fare, e fare la cosa è farne il concetto.

A questo punto, Visentini realizza una scultura lignea, che pone in rapporto con il quadro (si vedono, tra sala e corte).
La scultura è la rivisitazione della figura di Pietro Aretino, nel ritratto tizianesco del 1545 conservato a Palazzo Pitti.
In questo dialogo, i tempi, e le figure, come gli stili e le masse, plastiche e d’umore (la cura, l’ironia, lo studio, il coraggio dei maneggi) si riconnettono.

opera in:
altri dardi
a cura di gianluca d’incà levis
forte di monte ricco
29 agosto – 27 ottobre 2019

news

30 agosto 2019

Michelangelo Penso Vibration tree8 speaker; 80 sezioni di tronco d’abete rosso; 24 voci: 12 testimonianze su Vaia di abitanti del Cadore; 12 interventi di esperti forestali su diversi aspetti legati a Vaia, foresta, clima; 100 metri di cavo; un sistema audio, voce di una
[continua a leggere]

6 giugno 2019

Dolomiti Contemporanee prende parte a Musei delle Dolomiti. Venerdí 7 giugno, il nuovo progetto della Fondazione Dolomiti Unesco viene presentato agli operatori museali al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, nell’ambito di una tavola rotonda a cui prendono parte il
[continua a leggere]

23 maggio 2019

DC partecipa all’incontro: Le pratiche artistiche e culturali come cura delle fragilità dei luoghi e delle persone, che si svolge domenica 26 maggio 2019, ore 15.00, Palazzo delle Esposizioni, Roma. Intervengono: Claudio Bocci, Direttore di Federculture Leonardo Delogu,
[continua a leggere]

13 maggio 2019

Tra aprile e maggio 2019, Filippo Romano, fotografo, ha trascorso un periodo in Residenza in Progettoborca, dove ha iniziato a svolgere una ricognizione fotografica sui territori colpiti dalla Tempesta Vaia, che nel 2019 Dolomiti Contemporanee tiene al centro della propria
[continua a leggere]

9 maggio 2019

Nel 2018 Dolomiti Contemporanee ha preso parte all’avvio del progetto Border Crossing (Palermo), che realizza una rete tra progetti culturali e Residenza artistiche sparsi per l’Italia.La partecipazione al progetto viene ribadita anche per il 2019.Giovedì 9 maggio, il
[continua a leggere]

11 aprile 2019

 Il Film documentario A History about Silence, realizzato dall’artista Caterina Erica Shanta e prodotto da Dolomiti Contemporanee nell’ambito della mostra Brain-tooling (Forte Monte Ricco di Pieve di Cadore, estate 2018), è stato selezionato all’edizione 2019
[continua a leggere]

3 aprile 2019

SMACH. Constellation of art, culture & history in the Dolomites SMACH è una open call internazionale per artisti. La quarta edizione di SMACH (2019) ha messo al centro la parola Heimat: questa non è un semplice sostantivo. Come noto, si rivela intraducibile in molte
[continua a leggere]

24 gennaio 2019

Giovedì 31 gennaio 2019Ore 20.30, Sala Comunale di San Vito di Cadorepresentazione del progetto Sanvido Apede per la valorizzazione del centro storico di San Vito di CadoreL’incontro è aperto al pubblico, la popolazione è invitata     Il progetto Sanvido
[continua a leggere]

2 gennaio 2019

avanti savoja, qualcuno ce l’ha sentito dire già: regale ironia di che? la Regina Margherita – regina delle arti e di ogni cosa bella, diceva Benedetto Croce villeggiò a Perarolo di Cadore nel 1881 e ’82. Allora, si sa, l’amava Carducci, che
[continua a leggere]

31 dicembre 2018

Ascolta qui di seguito l’intervento di Tommaso Anfodillo del 31.12.2018, nella diretta del lunedì che Radiocortina dedica a Dolomiti Contemporanee: Tommaso-Anfodillo-31.12.18_il-bosco-dopo-il-29-ottobre.m4a Anfodillo ha fornito alcuni dati, e svolto una serie di
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video