chiavi di accesso, tavola rotonda – 9 giugno, pieve di cadore

chiavi di accesso, 9 giugno, incontro a pieve di cadoreChiavi di accesso
tavola rotonda
martedì 9 giugno, ore 10.00
Casa di Tiziano l’Oratore (sede della Fondazione Centro Studi Tiziano e Cadore)
Pieve di Cadore

 

 








dolomiti contemporanee
ha preso parte al progetto chiavi di accesso, l’arte contemporanea nella storia dei luoghi, che ha sviluppato le proprie attività tra l’inverno 2014 e la primavere 2015. La tavola rotonda del 9 giugno traccia un bilancio dell’esperienza, e porta la testimonianza di alcuni altri progetti recenti, che hanno scelto di operare alla valorizzazione culturale di territori di montagna attraverso il contemporaneo.


programma:
ore 10.00

Saluti e introduzioni ai lavori | Renzo Bortolot, Flaminio Da Deppo
Presentazione AdMuseum e  Chiavi di accesso | Iolanda Da Deppo, Alessandra De Bigontina, Matteo Da Deppo


ore 11.00

Presentazione progetto AdOppidum | Alois Frank – sindaco di Glorenza
Presentazione progetto SMACH | Michael Moling, Katharina Moling



Ore 11.40
Presentazione progetto Dolomiti Contemporanee | Gianluca D’Incà Levis
Presentazioni dei lavori con gli artisti Nicolò Degiorgis e Mario Tomè

Ore 12.30

Discussione aperta

Ore 13.30
Fine lavori

 

scarica la locandina



 __________

 

Comunicato stampa

“CHIAVI DI ACCESSO – L’ARTE CONTEMPORANEA NELLA STORIA DEI LUOGHI”
UN INCONTRO PUBBLICO PER DISCUTERE DI ARTE E TERRITORIO MONTANO

L’arte contemporanea come strumento per promuovere la conoscenza del territorio dolomitico e rinnovare lo sguardo su di esso, per indagare e comprendere il presente e costruire nuove visioni di futuro. Sarà questo l’argomento al centro della tavola rotonda “Chiavi di Accesso – L’arte contemporanea nella storia dei luoghi”, che si svolgerà il prossimo 9 giugno a Pieve di Cadore (BL) a Palazzo Tiziano l’Oratore (piazza Tiziano, 9). Un incontro rivolto a tutta la cittadinanza, in particolar modo agli operatori culturali e a coloro che lavorano nelle istituzioni museali e nel campo della promozione culturale.

Ad aprire i lavori alle ore 10.00 saranno Renzo Bortolot, Presidente della Magnifica Comunità di Cadore e Sindaco di Zoppè di Cadore e Flaminio Da Deppo, Presidente GAL Alto Bellunese, che presenteranno il progetto Admuseum (www.admuseum.eu), la rete transfrontaliera per l’accessibilità fisica e culturale ai patrimoni museale, naturale e agli spazi urbani che unisce numerosi piccoli musei dalla Carnia, in Friuli, all’Alto Bellunese, in Veneto, alla città di Glorenza, in Val Venosta (Bz) fino al distretto di Landeck , in Tirolo. Proprio AdMuseum ha permesso la realizzazione, nel dicembre 2014, di Chiavi di Accesso, progetto di arte contemporanea che ha visto protagonisti tre giovani, affermati artisti contemporanei - Nicolò Degiorgis, Michael Fliri, Mario Tomè- chiamati a  dialogare e confrontarsi, attraverso le loro opere ed installazioni site specific, con tre realtà storiche del Bellunese: la Magnifica Comunità di Cadore a Pieve di Cadore, il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi a Cortina d’Ampezzo e il Museo Etnografico “Al Pojat” di Zoppè di Cadore. Saranno i curatori del progetto Chiavi di Accesso Iolanda Da Deppo (GAL Alto Bellunese), Alessandra de Bigontina, Direttrice del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi delle Regole d’Ampezzo, Matteo Da Deppo, Responsabile dei Musei della Magnifica Comunità di Cadore e Gianluca D’Incà Levis, curatore di Dolomiti Contemporanee, a parlare dell’esperienza, conclusasi nel gennaio del 2015, tracciandone un bilancio e ipotizzando possibili scenari per il futuro. Nel corso della giornata verranno infatti presentati altri due progetti. Il primo è il concorso internazionale “SMACH”, con il quale il comune di San Martino in Badia mette a disposizione di artisti singoli e gruppi di artisti luoghi, aree e edifici d’interesse storico e culturale dove esporre opere e installazioni artistiche in un’ottica di promozione del territorio. Il secondo, finanziato sempre nell’ambito del progetto interregionale IVa Italia-Austria AdMuseum – ID. 5782, e presentato da Alois Frank, Sindaco di Glorenza è intitolato “Ad Oppidum”: si tratta di un concorso di idee bandito dal Comune Città di Glorenza per dar vita ad interventi di arte nello spazio urbano, attraverso una serie di progetti artistici concepiti ad hoc per la città di Glorenza. Un progetto che intende dar vita ad una variegata sperimentazione artistica nello spazio pubblico, favorendo l’interazione sociale e i processi partecipativi e di integrazione. Sarà Gianluca D’Incà Levis, ideatore e curatore di Dolomiti Contemporanee, il “laboratorio visivo di arti in ambiente” che dal 2011 recupera i più interessanti siti industriali dismessi per rigenerarli nella forma di cantieri d’arte contemporanea. Assieme a lui Mario Tomè e Nicolò Degiorgis, due dei tre artisti protagonisti di Chiavi di Accesso, parleranno dei risultati della loro ricerca artistica e dei loro lavori: I Bareloi di Tomè, progetto di recupero di una vecchia scofa nell’agordino di proprietà della famiglia, e Cima di Degiorgis, fanzine fotografica che esplora la durezza e la presenza fisica della montagna, e il modo con cui le comunità montanare hanno modellato su di essa la loro esistenza dal punto di vista culturale, economico e sociale.

A fine giornata verrà lasciato spazio al pubblico per una discussione aperta sulla possibilità di costruire, attraverso l’arte contemporanea, un confronto tra sguardi antichi e nuovi, tra necessità di preservazione della tradizione e costruzione di punti di vista inediti, che diano nuove forme e significati al vivere in montagna.

 

Ufficio stampa | Luciana Apicella | M. +39 335 7534485 | ufficiostampa@chiavidaccesso.it

 

news

18 aprile 2024

Stasera, giovedì 18 aprile 2024, torniamo all’M9 di Mestre, grazie a Simone Sfriso e alla Fondazione Architetti APPC di Venezia per l’invito nella rassegna Paralleli: Architettura è…Alle ore 18.00, Gianluca D’Incà Levis, curatore di Dolomiti Contemporanee,
[continua a leggere]

16 novembre 2023

Foresta Aliena/Alien Forest – La mostra con Portsmouth al Nuovo Spazio di Casso al Vajont, agosto/dicembre 2023 – Foto Chiara Beretta. — Anche quest’anno prosegue la collaborazione tra Dolomiti Contemporanee e la Scuola di Architettura di Portsmouth –
[continua a leggere]

12 luglio 2023

Assemblea Supercondominio 4, 2022, Foto Andrea Guermani – Sabato 15 e domenica 16 luglio 2023, Dolomiti Contemporanee partecipa Oltre la soglia assoluta, quinta edizione di Supercondominio, 
L’assemblea degli spazi e dei progetti italiani d’arte contemporanea che
[continua a leggere]

22 giugno 2023

  Dolomiti Contemporanee è nel volume THE LAST GRAND TOUR – Contemporary phenomena and strategies of living in Italy, curato da MICHAEL OBRIST (feld72) & ANTONIETTA PUTZU, e pubblicato a giugno 2023 da Park Books.[...] Per gran parte del XVI secolo fino
[continua a leggere]

6 febbraio 2023

Venerdì 10 e domenica 12 febbraio 2023: una delle ultime occasioni per visitare la mostra  Who Killed Bambi? a Casso. Poi la smontiamo, e ne facciamo un’altra?Orari di apertura:venerdì 10, dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00domenica 12, dalle ore 10:00
[continua a leggere]

28 gennaio 2023

  Giovedì 2 febbraio 2023 DC partecipa all’incontro intitolato: Gli impianti sportivi della VII Olimpiade invernale 1956. Ore 18:00, Ciasa de Ra Regoles – Cortina d’Ampezzo. L’incontro, organizzato da Italia Nostra, vede la partecipazione di
[continua a leggere]

18 settembre 2022

Dolomiti Contemporanee aderisce alla 18esima giornata amaci del contemporaneoSABATO 8 OTTOBRE 2022 Nuovo Spazio di Casso al VajontWho Ate Bambi?che è dentro a Who Killed Bambi? In occasione della giornata AMACI del Contemporaneo Dolomiti Contemporanee propone questo menù:la
[continua a leggere]

21 maggio 2022

Nella sola ultima settimana di maggio 2022, Dolomiti Contemporanee partecipa a quattro tra Convegni, Corsi di alta formazione, incontri con gruppi di ricerca. Sono tutte occasioni, queste, in cui raccontiamo le progettualità, l’approccio ed i principali cantieri di DC,
[continua a leggere]

16 maggio 2022

  Dolomiti Contemporanee prende parte al programma del Nouveau Grand Tour, progetto culturale figlio del Trattato del Quirinale, firmato dai Presidenti Macron e Draghi a novembre 2021.Il patto punta a rafforzare le relazioni tra Italia e Francia in diversi settori, in un
[continua a leggere]

9 maggio 2022

Stefano Cagol partecipa al Secondo Forum di Cultura dei Cambiamenti Climatici, cocurato da DC, Belluno, 8 giugno 2022. Stefano Cagol è un artista contemporaneo originario del Trentino Südtirol e attivo soprattutto all’estero tra Norvegia, Belgio e mondo tedesco, le cui
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video