24 aprile – open studio e performance a borca

Domenica 24 aprile 2016
ore 14.30
Colonia, ex Villaggio Eni Corte di Cadore

open e performance

dolomiti contemporanee organizza un nuovo Open-studio di Progettoborca, domenica 24 aprile 2016.
In quest’occasione, la Colonia dell’ex Villaggio Eni Corte di Cadore sarà aperta al pubblico.
Dalle ore 14.30, sarà possibile esplorare le architetture di Edoardo Gellner, inserite nel contesto ambientale delle Dolomiti cadorine, e addentrarsi nel cantiere culturale ed artistico attivato qui da DC con Minoter nel 2014.
L’Open-studio consentirà di interagire con le opere realizzate dagli artisti ospiti nella Residenza di Progettoborca, scoprendo i laboratori attivi nel complesso.
Sarà possibile incontrare diversi artisti all’opera: alcuni di loro, tra i quali diversi giovani provenienti dall’Accademia di Belle Arti di Venezia, racconteranno la propria ricerca in atto.

E in realtà quest’Open-studio sarà un poco come un acceleratore, sincrotrone cerebrale. E ci sarà anche cose cosmiche, che prepara un evento estivo in progettoborca.
Qui di seguito un primo testo-spunto sull’onda, in espansione, di cose cosmiche:

“Conferenza Passeggiando – progettoborca” (estate 2016)
La linea è il riferimento che si sposta
Vincenzo Agnetti
“Conferenza Passeggiando è un progetto che si propone di disegnare un percorso-conferenza invitando ricercatori di vari ambiti a parlare (esporsi) camminando.
Nell’ambito di Progetto Borca, i ricercatori percorreranno e sperimenteranno, insieme al pubblico, l’area della colonia dell’ex villaggio Eni con quest’attitudine dinamica, dispersiva e immersiva.
Una passeggiata collettiva guidata da riflessioni, letture e azioni e insospettate associazioni mentali.” / Cose Cosmiche è una piattaforma di ricerca, produzione e collisione di idee. Un catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline chiamati a presentare le loro ricerche più recenti e riflessioni su spazio, tempo, vuoto, energia e materia.
www.cosecosmiche.org

L’Open-studio avrà luogo dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

Sarà in seguito possibile raggiungere la Chiesa di Nostra Signora del Cadore (Edoardo Gellner/Carlo Scarpa).

Alle ore 16.30, nel bosco della Colonia, si svolgerà la live performance 2fdmt, protagonisti l’artista Fabiano De Martin Topranin e il musicista Federico De Martin Topranin: The Fabulous Double Machinary Therapy.
Performance & sound tools: Chainsaw, Wood, Fender Stratocaster, Amplifiers.
E siano frastuoni.
L’ingresso è gratuito.

Come arrivare

 

Testo sull’evento e photogallery

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo detto sincrotrone culturale, e allora:
all’interno del nostro toro gellneriano, gran tunnel sempreaccelerato della storia (spirano venti calan correnti per le rampe; il ritmo della marea; ieri oltre 250 persone sono venute a Borca).
Ma all’interno del toro nostro non c’è il vuoto: mai.
E come sempre, i nostri ospiti non sono definibili con quest’espressione terribile: il pubblico, e in verità non sono nemmeno ospiti, ma, diciamo, cellule collaboranti.
Collaboranti.
Che non è mica un Villaggio Vacanze questo. E’ un ex Villaggio Vacanze, per l’appunto. Dendritico cantiere ruggente DC.

Chi c’era dunque ieri? Primi i performers: Fabiano De Martin Topranin e Il pesce, questo duetto di motosega/Fender, la prima Stratocaster-a-catena-rotante, dove accadeva che: la nascita sia sempre un urlo, altrochè vagito: e allora questo Ranxerox a sbozzo usciva poco per volta dal legno di cedro attraverso le amplificazioni violente delle STIHL, e si dimostrava ancora come la scultura esista e non esista (non esiste su di un piedistallo, non esiste all’extempore), e che tutto sta dunque nella capacità di performance; mentre il pesce si sovrapponeva e liberava scariche di bagliori e brani: rumosi grezzi o composti, gridi e ritmi, innesti noise e blues e tappeti e lancinanze; poi Silvia e Helga, che in Capanna Bassa hanno lanciato la prima traccia del lavoro che cose cosmiche svilupperà st’estate al campeggio, mescolando l’arte (che parola triviale: le parole degli adolescenti) alla scienza, in questo brodo di ricerca che è l’interazione eterologa; e poi Rob e Annamaria, dall’Accademia di Belle Arti di Venezia, tornati a lavorare dalle Religiose: Rob a campionare gli intonaci-colore di Gellner e a rimessare un tetto di rampa, Annamaria a riprendere i vetri rotti, incidendovi delle sagome, che verranno a contener dell’altro, di cui diremo.

Poi tutti gli altri, mica solo a vedere, moltissimi di loro a eplorare, presentare, intavolare, proporre: le cellule, abbiamo detto, o gli atomi, in movimento, intelligente e vorticoso, nel sincrotrone cerebrale, a potenziare il campo magnetico, incrociando i flussi.

C’erano alcuni che abbiamo conosciuto pochi giorni fa a Torino, ad IFLA2016, alcuni che pensano come noi che il paesaggio vada costruito, sempre, con l’ingegno, come Gianluca Cosmacini del Pav, e i ragazzi bolzanini di Weight Station, e tanti artisti e curatori e progettisti culturali e studenti e studiosi di architettura, architettura del paesaggio, design, economia della cultura, eccetera.
E che cosa son venuti a fare a Borca, codesti uomini allo studio?
A vedere?
Uno spettacolo?
Dell’architettura d’autore in rovina, romantica?
I sublimi cementi alla montagna?
Le fatte preziose di Cristopher?
Eh no, ed è proprio questo il punto; il punto è che quando le persone hanno gli occhi aperti e dietro ci senti frullare le idee, ecco che si creano delle correnti d’aria, e queste persone non vengono dunque a formare un pubblico, ma un’energia.
E quindi, con codesti intelletti ronzanti, di gente che alla domenica non va a distrarsi ma invece a tendersi, bisogna stare allerta, perchè dietro ad ogni cranio può nascondersi uno stimolo, perfino: e noi ce ne cibiamo, se ne ciba il progetto.
Tutto qua.
Chi invece a oggetto della propria fame vuol mettere una tartina, vada pure a vedere una mostra, quella cosa spesso fatta da un curatore, con degli artisti, in un luogo deputato, per un pubblico deputato, che si spintona al buffet: che da noi non c’è.

(gdil, borca di cadore, 25 aprile 2016, liberazione – dai cibi banali)

news

21 maggio 2022

Nella sola ultima settimana di maggio 2022, Dolomiti Contemporanee partecipa a quattro tra Convegni, Corsi di alta formazione, incontri con gruppi di ricerca. Sono tutte occasioni, queste, in cui raccontiamo le progettualità, l’approccio ed i principali cantieri di DC,
[continua a leggere]

16 maggio 2022

  Dolomiti Contemporanee prende parte al programma del Nouveau Grand Tour, progetto culturale figlio del Trattato del Quirinale, firmato dai Presidenti Macron e Draghi a novembre 2021.Il patto punta a rafforzare le relazioni tra Italia e Francia in diversi settori, in un
[continua a leggere]

9 maggio 2022

Stefano Cagol partecipa al Secondo Forum di Cultura dei Cambiamenti Climatici, cocurato da DC, Belluno, 8 giugno 2022. Stefano Cagol è un artista contemporaneo originario del Trentino Südtirol e attivo soprattutto all’estero tra Norvegia, Belgio e mondo tedesco, le cui
[continua a leggere]

7 maggio 2022

trampolino Italia cortina d’ampezzo – un gruppo di lavoro e un’idea di rete per rigenerare la struttura, ripensandone l’uso. Il Trampolino Italia è il grande simbolo di Cortina d’Ampezzo, dalle Olimpiadi del 1956.Oltre sessant’anni dopo, è
[continua a leggere]

30 marzo 2022

Osservatorio Officina Italia, Fondazione Hubruzzo. 50 visioni comuni/50Community Visions. Il neopopolamento dell’Italia tra tentativi e buone pratiche. – Il volume è uscito a marzo 2022 per Carsa Edizioni.Hanno studiato cinquanta casi, DC è uno di questi.Così
[continua a leggere]

24 marzo 2022

Il cammino della sostenibilità alpina. Strumenti partecipativi per la cura del patrimonio culturale e ambientale del Monte Rosa. – Michele Guerini è laureato in Geografia e Scienze territoriali. A gennaio 2022 ha iniziato un corso di dottorato (driven Sciences:
[continua a leggere]

8 agosto 2021

VACCANZAThe Mountain Tropical Experience ovveroFondazione Malutta AGAINST Dolomiti Contemporanee31 luglio – 3 ottobre 2021Spazio di Casso al Vajont opening sabato 31 luglio, ore 17.00dalle 18.00 suonano:giuseppe de benedittis e francesco peccolo – tem_platepaolo
[continua a leggere]

29 luglio 2021

Dove va Proteo?
Proteo è l’esemplare di Grammostola Pulchra di tre anni d’età, che attende di entrare fisicamente nella teca della Cooperativa di Cortina, dalla quale esso risulta al momento temporaneamente escluso, e ora vi diciamo perchè, mentre però già vi
[continua a leggere]

17 luglio 2021

Epsonaldo & The Underdogsmostra personale di Alessandro Sambinia cura di G. D’Incà Leviscon l’assistenza di Giovanna Repetto e Matteo Razzano e la consulenza di Gabriele Greco. Dal 17 luglio al 3 settembreCooperativa di Cortina e Libreria Sovillaorario
[continua a leggere]

1 luglio 2021

giovedì 1 luglio 2021, ore 19:00 - lecture: arte e residenze internazionali nel territorio alpino giovedì 1 luglio 2021, Dolomiti Contemporanee prende parte ad una serie di conferenze organizzate dalla Städelschule di Francoforte. Le conferenze della Städelschule,
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video