DC in arcipelago italia

Dolomiti Contemporanee è in Arcipalago Italia, Padiglione Italia della 16.a Biennale di Architettura di Venezia.


Si è inaugurata venerdì 25 maggio la 16° Biennale di Architettura di Venezia, Freespace, alla presenza di Federica Galloni (Direttore Generale Arte e Architettura contemporanee e delle Periferie urbane e Commissario Padiglione Italia), Paolo Baratta (Presidente della Biennale di Venezia), Maria Elisabetta Alberti Casellati (Presidente del Senato), e Mario Cucinella (Curatore designato).

Il progetto per il Padiglione Italia, curato dall’Architetto Mario Cucinella, è Arcipelago Italia, e trova posto alle Tese delle Vergini all’Arsenale.
La mostra rimarrà aperta fino al 25 novembre 2018.


Attraverso Arcipalego Italia Cucinella ha compiuto un viaggio esplorativo, una ricognizione sulle aree interne d’Italia, soffermandosi su una serie di siti, progetti e processi d’architettura e socializzazione culturale, che prevedono la partecipazione del territorio, e che sono sempre corredati da una visione rispetto alla determinazione del futuro dei Paesaggi dell’uomo, che si esplica attraverso buone pratiche, azioni a strategie di rete, processualità rigenerative aperte, idee rinnovative, che dimostrino di saper affrontare responsabilmente in tema della valorizzazione e del riuso del Patrimonio, ambientale e paesistico, culturale e sociale.
I siti non bastano a sè stessi, e non esiste alcun futuro per il Patrimonio, se l’uomo non opera a tal fine: The future is the product of present actions.

Alla call per il Padiglione Italia hanno risposto oltre 500 progetti, 67 dei quali sono stati infine selezionati dal Curatore, e trovano ora posto alle tese.

Tra questi, c’è Dolomiti Contemporanee, all’interno dell’Itinerario dedicato alle Alpi Orientali.

Una grande immagine del Monte Toc al Vajont (di Isabella Sassi Farìas), traguardato attraverso la copertura del Nuovo Spazio di Casso, accoglie i visitatori all’ingresso del Padiglione.
Nei dispositivi digitali realizzati nell’allestimento, uno spazio significativo è riservato a Progettoborca, la pratica di rigenerazione dell’ex Villaggio Eni di Corte di Cadore, che DC ha avviato nel 2014 insieme alla Proprietà Minoter, e in collaborazione con il Comune di Borca di Cadore e tutti i propri partner, territoriali, nazionali ed internazionali, che sono ormai circa 500, e che costituiscono una vasta rete partecipata, e la reale architettura di sostegno al progetto.



La pratica di DC è messa in rilievo anche all’interno di un Docufilm, dal titolo L’altro Spazio. Viaggio nelle aree interne dell’Italia prodotto da SOMEONE Srl Milano, per la regia di Marcello Pastonesi e Carlo Furgeri Gilbert, che entrerà nella programmazione di Rai Cultura.

Nel film, il Curatore Cucinella scopre lo straordinario ex Villaggio Eni di Borca, il suo valore ed il suo potenziale residuale, e ne discute diffusamente con Gianluca D’Incà Levis, ideatore di Dolomiti Contemporanee.



Arcipelago Italia è il tema del Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018, una proposta che devia l’attenzione dell’architettura dalle grandi metropoli a quello spazio fisico del nostro Paese, dove, anche nelle epoche più remote, le comunità si sono storicamente espresse in un diverso rapporto tra dimensione urbana e territorio. Si tratta di territori spazialmente e temporalmente lontani dalle grandi aree urbane, ma detentori di un patrimonio culturale inestimabile, con peculiarità che pongono l’Italia in discontinuità rispetto all’armatura urbana europea, permettendo di identificarla come uno «spazio urbano nel Mediterraneo», per usare le parole di Fernand Braudel. L’eterogenea identità culturale di questi territori, riflessa nella diversificazione del loro paesaggio, unita ad una vasta estensione territoriale e alla lontananza dai servizi essenziali, ci ha spinto a considerarne il rilancio come un tema strategico per l’intero Paese.

Arcipelago Italia. Progetti per il futuro dei territori interni del Paese” è il titolo del progetto del curatore Mario Cucinella per il Padiglione Italia alla 16. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (26 maggio – 25 novembre 2018) promosso dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane, MiBACT

news

13 ottobre 2020

  Martedì 13 ottobre 2020, dalle ore 17:00, Dolomiti Contemporanee partecipa alla Web-conference di FEEM Fondazione Eni Enrico Mattei Quale visione di sostenibilità per i territori montani? Voci dal territorio.L’Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Scienze
[continua a leggere]

18 luglio 2020

  Dolomiti Contemporanee è una delle Bandiere Verdi del Rapporto Carovana delle Alpi 2020 di Legambiente 2020, che premia “pratiche innovative ed esperienze di qualità ambientale e culturale nei territori montani“.19 le Bandiere assegnate nell’arco
[continua a leggere]

15 aprile 2020

  Mercoledì 15 aprile 2020 Dolomiti Contemporanee partecipa a un incontro in remoto incentrato sul tema della riattivazione dei territori montani e abbandonati. L’incontro fa parte dei Laboratori di innovazione per la rigenerazione di spazi dismessi.Ricerca e incontri
[continua a leggere]

9 aprile 2020

La Casa Editrice Tabacco è partner di Dolomiti Contemporanee dal 2011. La montagna è un ambiente eccezionale, e complesso.Per affrontarla, bisognerebbe conoscerla.A meno che non si pensi d’andarci solo alla “vien come viene”, senza saperne nulla, guidati dal
[continua a leggere]

1 novembre 2019

  Non si interrompe il filo (corda) che lega DC a Palermo: tutta questa croda calda nell’isola, che amiamo. Dal 6 novembre all’8 dicembre 2019 si svolgerà a Palermo Übermauer, la seconda edizione di BAM-Biennale Arcipelago Mediterraneo, con un core program a
[continua a leggere]

22 ottobre 2019

Venerdì 25 ottobre 2019, Dolomiti Contemporanee ospita il workshop Dopo Vaia: agricoltura in montagna e cambiamento climatico.Si tratta di un’iniziativa della Fondazione Dolomiti Unesco in sinergia con Ufficio Biodiversità della Regione Friuli Venezia Giulia.Uno
[continua a leggere]

2 ottobre 2019

Tiziano Contemporaneo: avviamento del progetto al Forte di Monte Ricco a Pieve di Cadore (2017/2019)Tutti lo sanno: Tiziano Vecellio nasce a Pieve di Cadore (Bl), negli ultimi anni del quindicesimo secolo.A maggio 2017, dopo lungo restauro eseguito con il fondamentale sostegno
[continua a leggere]

30 agosto 2019

Michelangelo Penso Vibration tree8 speaker; 80 sezioni di tronco d’abete rosso; 24 voci: 12 testimonianze su Vaia di abitanti del Cadore; 12 interventi di esperti forestali su diversi aspetti legati a Vaia, foresta, clima; 100 metri di cavo; un sistema audio, voce di una
[continua a leggere]

11 luglio 2019

 DC2019 cantieredivaia— To Be Here and There, mostra collettivaa cura di Gianluca D’Incà Levis e Evelyn LeveghiForte di Monte Ricco, Pieve di Cadore (Bl)giugno/settembre 2019 Workshop Stream – arte architettura rigenerazioneForte di Monte Ricco e
[continua a leggere]

6 giugno 2019

Dolomiti Contemporanee prende parte a Musei delle Dolomiti. Venerdí 7 giugno, il nuovo progetto della Fondazione Dolomiti Unesco viene presentato agli operatori museali al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, nell’ambito di una tavola rotonda a cui prendono parte il
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video