55esimo Corso di Cultura in Ecologia – 3/5 giugno – Foreste e danni da Vento – San Vito di Cadore

Per il secondo anno di seguito, Dolomiti Contemporanee ha collaborato all’organizzazione del Corso di Cultura in Ecologia del Centro Studi per l’Ambiente Alpino di San Vito di Cadore, insieme al Dipartimento Tesaf dell’Università degli Studi di Padova e al Comune di San Vito.

Qui un video sintetico.

Ricordiamo che nel 2018 il Corso è stato dedicato a Uomo, Natura e Grandi Infrastrutture: una triade da ricomporre.

L’edizione del 2019, la 55esima, è stata dedicata a Tempesta Vaia, titolo: Foreste e danni da vento (storm damages to forests).

Il Corso si è svolto tra il 3 ed il 5 giugno, presso il Centro Studi per l’Ambiente Alpino, Via F. Ossi 41, 32046, San Vito di Cadore (Bl), ed è riservato ad esperti e ricercatori.

Nella serata di lunedì 3 giugno, a San Vito di Cadore (Sala polifunzionale), il prof. Mario Pividori (Università degli Studi di Padova) ha raccontato I boschi dopo Vaia.

Una iniziativa nuova è stata lanciata quest’anno dal Corso di Cultura in Ecologia: il Primo Forum di Cultura dei Cambiamenti Climatici, svoltosi a Belluno giovedì 6 giugno, alle ore 17.30 (Sala Bianchi, Viale Fantuzzi 11, Bl).

Si è trattato di una conferenza aperta al pubblico, alla quale han preso parte quattro relatori dalla formazione differente, che si sono confrontati su aspetti diversi, testimoniando della complessità delle interconnessioni tra il clima planetario e l’uomo. Un confronto aperto, per promuovere la discussione e il dialogo responsabile tra le diverse componenti della società umana.
I relatori sono stati un esperto del clima (Francesco Rech, Arpav), un architetto (Simone Sfriso, Studio TAMassociati), un filosofo dell’ambiente (Telmo Pievani), e un’economista esperta degli impatti dei cambiamenti climatici sui sistemi economici (Enrica De Cian).
Hanno introdotto e moderato Stefania Ganz (Assessore politiche per l’ambiente Comune di Belluno), Tommaso Anfodillo (coordinatore Centro Studi per l’Ambiente Alpino di San Vito di Cadore, Università degli Studi di Padova), e Gianluca D’Incà Levis (Dolomiti Contemporanee).

Il forum è stato lanciato quest’anno, con l’intenzione di ribadirlo in futuro, sviluppandolo e rendendolo un appuntamento permanente, nella consapevolezza di quanto risulti oggi necessario lavorare per l’acquisizione di una coscienza collettiva su un problema che non può essere ignorato.



Ricordiamo anche che a San Vito di Cadore Dolomiti Contemporanee prende parte al programma di rigenerazione di Sanvido Apede, che ripensa il Centro del paese in relazione alle modifiche alla viabilità legate a Cortina 2021.

news

22 aprile 2024

  Cronache d’attualità.Sarà pur chiaro come quella di paesaggio non sia una definizione inchiodata, perchè il paesaggio non è un’ente che cerchi una rappresentazione univoca, ma una permanente trasformazione d’ambito?
Nessun paesaggio è dunque
[continua a leggere]

18 aprile 2024

Stasera, giovedì 18 aprile 2024, torniamo all’M9 di Mestre, grazie a Simone Sfriso e alla Fondazione Architetti APPC di Venezia per l’invito nella rassegna Paralleli: Architettura è…Alle ore 18.00, Gianluca D’Incà Levis, curatore di Dolomiti Contemporanee,
[continua a leggere]

16 novembre 2023

Foresta Aliena/Alien Forest – La mostra con Portsmouth al Nuovo Spazio di Casso al Vajont, agosto/dicembre 2023 – Foto Chiara Beretta. — Anche quest’anno prosegue la collaborazione tra Dolomiti Contemporanee e la Scuola di Architettura di Portsmouth –
[continua a leggere]

12 luglio 2023

Assemblea Supercondominio 4, 2022, Foto Andrea Guermani – Sabato 15 e domenica 16 luglio 2023, Dolomiti Contemporanee partecipa Oltre la soglia assoluta, quinta edizione di Supercondominio, 
L’assemblea degli spazi e dei progetti italiani d’arte contemporanea che
[continua a leggere]

22 giugno 2023

  Dolomiti Contemporanee è nel volume THE LAST GRAND TOUR – Contemporary phenomena and strategies of living in Italy, curato da MICHAEL OBRIST (feld72) & ANTONIETTA PUTZU, e pubblicato a giugno 2023 da Park Books.[...] Per gran parte del XVI secolo fino
[continua a leggere]

6 febbraio 2023

Venerdì 10 e domenica 12 febbraio 2023: una delle ultime occasioni per visitare la mostra  Who Killed Bambi? a Casso. Poi la smontiamo, e ne facciamo un’altra?Orari di apertura:venerdì 10, dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00domenica 12, dalle ore 10:00
[continua a leggere]

28 gennaio 2023

  Giovedì 2 febbraio 2023 DC partecipa all’incontro intitolato: Gli impianti sportivi della VII Olimpiade invernale 1956. Ore 18:00, Ciasa de Ra Regoles – Cortina d’Ampezzo. L’incontro, organizzato da Italia Nostra, vede la partecipazione di
[continua a leggere]

18 settembre 2022

Dolomiti Contemporanee aderisce alla 18esima giornata amaci del contemporaneoSABATO 8 OTTOBRE 2022 Nuovo Spazio di Casso al VajontWho Ate Bambi?che è dentro a Who Killed Bambi? In occasione della giornata AMACI del Contemporaneo Dolomiti Contemporanee propone questo menù:la
[continua a leggere]

21 maggio 2022

Nella sola ultima settimana di maggio 2022, Dolomiti Contemporanee partecipa a quattro tra Convegni, Corsi di alta formazione, incontri con gruppi di ricerca. Sono tutte occasioni, queste, in cui raccontiamo le progettualità, l’approccio ed i principali cantieri di DC,
[continua a leggere]

16 maggio 2022

  Dolomiti Contemporanee prende parte al programma del Nouveau Grand Tour, progetto culturale figlio del Trattato del Quirinale, firmato dai Presidenti Macron e Draghi a novembre 2021.Il patto punta a rafforzare le relazioni tra Italia e Francia in diversi settori, in un
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video