Meteorite in ambiente – nuovo spazio di casso – 12.09-9.11 2014

10592790_715226968558175_856042797239100934_n(il meteorite in ambiente)

a cura di
Gianluca D’Incà Levis,
Maria Centonze
12 settembre – 9 novembre 2014
Nuovo spazio di casso

 


inaugurazione venerdì 12 settembre


ore 18.00, concerto, luca magariello (violoncello). 
in caso di pioggia il concerto si terrà presso la chiesa del borgo di casso.
ore 19.00, opening

artisti: Michael Fliri, Botto&Bruno, Cecilie Hjelvik Andersen, Andrea Caretto e Raffaella Spagna, Alessandro Piangiamore.

Venerdì 12 settembre, alle ore 18.00, inaugura a Casso Meteorite in Giardino (il meteorite in ambiente). Il progetto Meteorite viene realizzato in partnership tra Dolomiti Contemporanee, Fondazione Merz, Palazzo Riso.
Meteorite in Giardino è una rassegna di arte visiva e musica contemporanea che dal 2008 si svolge presso la Fondazione Merz di Torino: essa prende il nome dal titolo di un’opera di Mario Merz del 1976.
Giunta quest’anno alla settima edizione, con il programma OUT, la rassegna esce da Torino, coinvolgendo nel progetto, quali partner culturali e artistici, le altre due strutture: DC e Riso.
Il Meteorite va, dunque, si muove. 
Tra luglio e ottobre, le opere degli artisti coinvolti vengono presentate a Torino, a Casso, a Palermo, traversando l’Italia. 
La rassegna è a cura di Maria Centonze, Gianluca D’Incà Levis e Agata Polizzi. 
La direzione artistica musicale è a cura di Willy Merz.

Dopo le inaugurazioni torinesi di luglio, da settembre, e per circa due mesi, gli stessi 7 artisti presentano dunque le loro opere nello scenario naturale delle Dolomiti, negli spazi espositivi di Casso e nelle sale auliche del Museo Riso di Palermo.
Il progetto Meteorite si apre così a nuove prospettive che riconoscono nella collaborazione attiva la possibilità di una crescita dinamica e di uno scambio produttivo.
La volontà e la necessità di spostare i confini della rassegna, dopo sei anni di esperienza nella città di Torino, nasce soprattutto dal desiderio di un confronto tra realtà diverse che hanno come denominatore comune quello di promuovere l’esperienza artistica attraverso linguaggi condivisi; che partono da diverse identità sociali e ambientali, passando per le peculiari caratteristiche storiche, culturali ed economiche.
Le differenze arricchiscono, il racconto degli altri è stimolo per la comprensione, questo porta la tolleranza, la curiosità, il rispetto, il riconoscimento dell’altro come opportunità, la cultura. Meteorite in giardino oggi, come scrive Maria Centonze, grazie alla convergenza delle forze di Torino, Casso e Palermo propone un progetto espositivo e musicale di connotazioni territoriali e di forte vocazione alla circolarità delle proposte e delle idee. Una piattaforma sulla quale si getteranno le condizioni per un dialogo costante, mettendo in campo il riconoscimento dell’altro come possibilità di comprendere se stessi e l’ambiente che ci determina e ci definisce.

orari di mostra:
dal martedì alla domenica 10.00-12.30/15.00-19.00
chiuso il lunedì

qui il video e la photogallery della mostra.

news

15 aprile 2020

  Mercoledì 15 aprile 2020 Dolomiti Contemporanee partecipa a un incontro in remoto incentrato sul tema della riattivazione dei territori montani e abbandonati. L’incontro fa parte dei Laboratori di innovazione per la rigenerazione di spazi dismessi.Ricerca e incontri
[continua a leggere]

9 aprile 2020

La Casa Editrice Tabacco è partner di Dolomiti Contemporanee dal 2011. La montagna è un ambiente eccezionale, e complesso.Per affrontarla, bisognerebbe conoscerla.A meno che non si pensi d’andarci solo alla “vien come viene”, senza saperne nulla, guidati dal
[continua a leggere]

1 novembre 2019

  Non si interrompe il filo (corda) che lega DC a Palermo: tutta questa croda calda nell’isola, che amiamo. Dal 6 novembre all’8 dicembre 2019 si svolgerà a Palermo Übermauer, la seconda edizione di BAM-Biennale Arcipelago Mediterraneo, con un core program a
[continua a leggere]

22 ottobre 2019

Venerdì 25 ottobre 2019, Dolomiti Contemporanee ospita il workshop Dopo Vaia: agricoltura in montagna e cambiamento climatico.Si tratta di un’iniziativa della Fondazione Dolomiti Unesco in sinergia con Ufficio Biodiversità della Regione Friuli Venezia Giulia.Uno
[continua a leggere]

2 ottobre 2019

Tiziano Contemporaneo: avviamento del progetto al Forte di Monte Ricco a Pieve di Cadore (2017/2019)Tutti lo sanno: Tiziano Vecellio nasce a Pieve di Cadore (Bl), negli ultimi anni del quindicesimo secolo.A maggio 2017, dopo lungo restauro eseguito con il fondamentale sostegno
[continua a leggere]

30 agosto 2019

Michelangelo Penso Vibration tree8 speaker; 80 sezioni di tronco d’abete rosso; 24 voci: 12 testimonianze su Vaia di abitanti del Cadore; 12 interventi di esperti forestali su diversi aspetti legati a Vaia, foresta, clima; 100 metri di cavo; un sistema audio, voce di una
[continua a leggere]

11 luglio 2019

 DC2019 cantieredivaia— To Be Here and There, mostra collettivaa cura di Gianluca D’Incà Levis e Evelyn LeveghiForte di Monte Ricco, Pieve di Cadore (Bl)giugno/settembre 2019 Workshop Stream – arte architettura rigenerazioneForte di Monte Ricco e
[continua a leggere]

6 giugno 2019

Dolomiti Contemporanee prende parte a Musei delle Dolomiti. Venerdí 7 giugno, il nuovo progetto della Fondazione Dolomiti Unesco viene presentato agli operatori museali al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, nell’ambito di una tavola rotonda a cui prendono parte il
[continua a leggere]

23 maggio 2019

DC partecipa all’incontro: Le pratiche artistiche e culturali come cura delle fragilità dei luoghi e delle persone, che si svolge domenica 26 maggio 2019, ore 15.00, Palazzo delle Esposizioni, Roma. Intervengono: Claudio Bocci, Direttore di Federculture Leonardo Delogu,
[continua a leggere]

13 maggio 2019

Tra aprile e maggio 2019, Filippo Romano, fotografo, ha trascorso un periodo in Residenza in Progettoborca, dove ha iniziato a svolgere una ricognizione fotografica sui territori colpiti dalla Tempesta Vaia, che nel 2019 Dolomiti Contemporanee tiene al centro della propria
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video