SOLO, a group exhibition – nuovo spazio di casso – 20.08-2.10 2016

SOLO
a group exhibition

Una mostra dalla AmC Collezione Coppola
a cura di Gianluca D’Incà Levis e Paolo De Biasi

20 agosto – 2 ottobre 2016
Nuovo Spazio di Casso, Via Sant’Antoni 1, Casso (Pn)

Opening: sabato 20 agosto, ore 17.30

Artisti:
Nicola Samorì
Daniel Pitin
Nina Canell
Marcel Dzama
Matthias Weischer
Uri Aran
Giuliano Sale
Manuele Cerutti


Sabato 20 agosto si inaugura una nuova mostra a Casso: SOLO, a group exhibition.
Le opere degli otto artisti internazionali esposti provengono dalla Collezione AmC Collezione Coppola.
La AmC Collezione Coppola si è dotata, da quattro anni a questa parte, di uno strumento di comunicazione accurato: la rivista SOLO, curata dall’Architetto Paolo De Biasi con lo Studio UP3 Architetti Associati.

La rivista dedica un numero monografico ad ognuno degli artisti della Collezione: i primi otto numeri, già editi, raccontano il lavoro degli otto artisti presenti in mostra.

E’ dunque un po’ come se la mostra fosse generata dalla Rivista.
Ma che significa, questo?
Significa che l’interazione tra la Collezione, solo e Dolomiti Contemporanee è stata impostata in modo organico e coerente, e che la mostra è il risultato di una collaborazione attiva tra la Collezione, i curatori della Rivista, il curatore di Dolomiti Contemporanee.
Una collaborazione che ha portato alla definizione di un tema estetico, concettuale e culturale, sul quale tema si impernia l’esposizione stessa.
Il concetto culturale che informa l’edizione 2016 di Dolomiti Contemporanee è Parolaprima.

Se dunque “le parole, come le idee ed i concetti, preesistono all’elaborazione formale”, allora le immagini sono loro figlie, e derivate: i dispositivi estetici traverso cui si elaborano e sviluppano i contenuti.
Se tale assunto è vero, diventa di certo possibile che una rassegna d’opere trovi la propria collocazione a partire dalla Rivista.
Come la Collezione non è un magazzino d’opere, allo stesso modo SOLO, rivista-progetto, non si limita a contenere le immagini delle immagini.
I contenitori non esistono: esistono i contenuti, o il nulla.
E così, lo Spazio (Spazio di Casso), si apre e si squaderna, si fa esso stesso Rivista, i muri le pagine, ad accogliere le forme strutturate.
SOLO viene installata al centro dello Spazio, cuore-motore, fulcro generativo, e si manifesta, nella teca viva in faccia al Vajont, spandendosi per le sale, in una sorta di tensione centrifuga, alimentata dai rapporti tra le parti: e dalla ‪#‎parolaprima‬.

Orari di mostra: fino al 2 ottobre 2016, dal martedì alla domenica, 10.00-12.30 e 15.00-19.00

qui le foto di opening e allestimento

qui il video della mostra

news

13 ottobre 2020

  Martedì 13 ottobre 2020, dalle ore 17:00, Dolomiti Contemporanee partecipa alla Web-conference di FEEM Fondazione Eni Enrico Mattei Quale visione di sostenibilità per i territori montani? Voci dal territorio.L’Università degli Studi di Verona, Dipartimento di Scienze
[continua a leggere]

18 luglio 2020

  Dolomiti Contemporanee è una delle Bandiere Verdi del Rapporto Carovana delle Alpi 2020 di Legambiente 2020, che premia “pratiche innovative ed esperienze di qualità ambientale e culturale nei territori montani“.19 le Bandiere assegnate nell’arco
[continua a leggere]

15 aprile 2020

  Mercoledì 15 aprile 2020 Dolomiti Contemporanee partecipa a un incontro in remoto incentrato sul tema della riattivazione dei territori montani e abbandonati. L’incontro fa parte dei Laboratori di innovazione per la rigenerazione di spazi dismessi.Ricerca e incontri
[continua a leggere]

9 aprile 2020

La Casa Editrice Tabacco è partner di Dolomiti Contemporanee dal 2011. La montagna è un ambiente eccezionale, e complesso.Per affrontarla, bisognerebbe conoscerla.A meno che non si pensi d’andarci solo alla “vien come viene”, senza saperne nulla, guidati dal
[continua a leggere]

1 novembre 2019

  Non si interrompe il filo (corda) che lega DC a Palermo: tutta questa croda calda nell’isola, che amiamo. Dal 6 novembre all’8 dicembre 2019 si svolgerà a Palermo Übermauer, la seconda edizione di BAM-Biennale Arcipelago Mediterraneo, con un core program a
[continua a leggere]

22 ottobre 2019

Venerdì 25 ottobre 2019, Dolomiti Contemporanee ospita il workshop Dopo Vaia: agricoltura in montagna e cambiamento climatico.Si tratta di un’iniziativa della Fondazione Dolomiti Unesco in sinergia con Ufficio Biodiversità della Regione Friuli Venezia Giulia.Uno
[continua a leggere]

2 ottobre 2019

Tiziano Contemporaneo: avviamento del progetto al Forte di Monte Ricco a Pieve di Cadore (2017/2019)Tutti lo sanno: Tiziano Vecellio nasce a Pieve di Cadore (Bl), negli ultimi anni del quindicesimo secolo.A maggio 2017, dopo lungo restauro eseguito con il fondamentale sostegno
[continua a leggere]

30 agosto 2019

Michelangelo Penso Vibration tree8 speaker; 80 sezioni di tronco d’abete rosso; 24 voci: 12 testimonianze su Vaia di abitanti del Cadore; 12 interventi di esperti forestali su diversi aspetti legati a Vaia, foresta, clima; 100 metri di cavo; un sistema audio, voce di una
[continua a leggere]

11 luglio 2019

 DC2019 cantieredivaia— To Be Here and There, mostra collettivaa cura di Gianluca D’Incà Levis e Evelyn LeveghiForte di Monte Ricco, Pieve di Cadore (Bl)giugno/settembre 2019 Workshop Stream – arte architettura rigenerazioneForte di Monte Ricco e
[continua a leggere]

6 giugno 2019

Dolomiti Contemporanee prende parte a Musei delle Dolomiti. Venerdí 7 giugno, il nuovo progetto della Fondazione Dolomiti Unesco viene presentato agli operatori museali al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, nell’ambito di una tavola rotonda a cui prendono parte il
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video