il video e le foto dell’opening delle nuove mostre a cas

Sabato 3 agosto 2019 abbiamo (finalmente) riaperto il Nuovo Spazio Di Casso, con due nuove mostre, una delle quali, Sentieri non-euclidei, ha avuto una gestazione lunga e troppo complessa.
L’avremmo voluta già per l’estate 2018, ma quell’estate se ne volò via: e non certo a causa nostra, che eravamo pronti e decisi: come sempre.

qui il video dell’opening.

Ma insomma, ringraziamo il Comune di Erto e Casso, e il nostro Sindaco Fernando Carrara (e il Sindaco che per primo ci volle nel Vajont, Luciano Pezzin), e la Regione Friuli-Venezia Giulia, che, con la Direzione centrale risorse agroalimentari, forestali e ittiche Servizio biodiversita, son sempre al nostro fianco.

E però questa sofferta apertura c’è stata ed è venuta bene: tra sabato e domenica, oltre duecento persone son venute a Cas.

Le mostre sono due. Oltre alla bipersonale di Alberto Scodro e Mirko Baricchi, curata da Daniele Capra, fino al 29 settembre, lo Spazio ospita una seconda esposizione, Fibra flessa (schianta l’uomo non il bosco), che è un pezzo del Cantierdivaia di Dolomiti Contemporanee.

Cantieredivaia è un vasto progetto di ricerca che connette il territorio, l’evento distruttivo d’ottobre 2018, gli abitatori della montagna colpita, e chi sa e vuole averne cura: enti, tecnici, e noi stessi: noi con la cura attenta del contemporaneo, strumento critico delle rigenerazione, culturale e territoriale.

Non ci sono molti soggetti in grado di mettere insieme due mostre così diverse, evitando stridii e compromissioni, e questo va detto.
Una mostra plastica, fatta di scultura e pittura.
E un’altra mostra che è un pezzo d’un apparato complesso e strutturato, come spesso sono gli apparati ideati e costruiti da DC, per indagare i territori, entrarvi, comprenderli, coltivarli.
Perché ci riusciamo?
Perché siamo presenti e decisi (senza alcuna fretta), con le idee chiare ben piantate nella testa mobile.
Ci riusciamo perché sappiamo dove siamo, siamo dove vogliamo, e qui dove sappiamo stare sappiamo pure accogliere e introdurre.
E infatti c’era un pubblico vasto, sabato.
Quello dell’arte contemporanea, con gli artisti, i curatori, i galleristi.
C’erano i cassani.
C’erano gli esploratori di Vaia
C’era chi ascoltava Enrico Coniglio, portato da Fabrizio De Bon e Ecoacustica, col suo lavoro sul digrignare dei venti (The grand parade of hostile winds), che andava per l’arie dalla passerella slanciata al Toc
C’erano i nostri partner, che ringraziamo tutti.

Qui alcune foto dell’opening (di Cinzia Gallina e Nicola Noro e Daniele Capra).

news

8 agosto 2021

VACCANZAThe Mountain Tropical Experience ovveroFondazione Malutta AGAINST Dolomiti Contemporanee31 luglio – 3 ottobre 2021Spazio di Casso al Vajont opening sabato 31 luglio, ore 17.00dalle 18.00 suonano:giuseppe de benedittis e francesco peccolo – tem_platepaolo
[continua a leggere]

29 luglio 2021

Dove va Proteo?
Proteo è l’esemplare di Grammostola Pulchra di tre anni d’età, che attende di entrare fisicamente nella teca della Cooperativa di Cortina, dalla quale esso risulta al momento temporaneamente escluso, e ora vi diciamo perchè, mentre però già vi
[continua a leggere]

17 luglio 2021

Epsonaldo & The Underdogsmostra personale di Alessandro Sambinia cura di G. D’Incà Leviscon l’assistenza di Giovanna Repetto e Matteo Razzano e la consulenza di Gabriele Greco. Dal 17 luglio al 3 settembreCooperativa di Cortina e Libreria Sovillaorario
[continua a leggere]

1 luglio 2021

giovedì 1 luglio 2021, ore 19:00 - lecture: arte e residenze internazionali nel territorio alpino giovedì 1 luglio 2021, Dolomiti Contemporanee prende parte ad una serie di conferenze organizzate dalla Städelschule di Francoforte. Le conferenze della Städelschule,
[continua a leggere]

29 aprile 2021

  Rigenerare la montagna – ConvegnoGiovedì 29 aprile 2021, ore 18.00 giovedì 29 aprile 2021, dolomiti contemporanee partecipa al convegno Rigenerare la montagna. Azioni di valorizzazione dei territori delle Dolomiti, a cura di Venice Climate Lab, in
[continua a leggere]

20 marzo 2021

Pamela Breda/Untitled in Tò nòn ignà – foto di G. De  Donà, 2015 — Il terzo fragile. L’istituirsi del bene comune nelle aree rurali Sabato 20 marzo 2021, Dolomiti Contemporanee partecipa al sedicesimo convegno (online) “Aree Fragili” promosso
[continua a leggere]

16 marzo 2021

Monica Bartocci conduce Non Solo Performig Arts, un programma di Rai Radio Live.Una media partnership con cheFare ha inaugurato lo spin-off espressamente dedicato ai Nuovo Centri Culturali Italiani, questa importante infrastruttura civica dell’Italia contemporanea, che
[continua a leggere]

26 febbraio 2021

Venerdì 26 febbraio 2021, ore 10:00-12:00, panel webinar: Two Calls for Vajont, Concorso Artistico Internazionale: fase _restart.L’arte pubblica come pratica rigeneratrice per paesaggio e territori.  Il Concorso Artistico Internazionale Two Calls for Vajont è stato
[continua a leggere]

20 novembre 2020

venerdì 20 novembre 2020, dalle ore 16:00, dolomiti contemporanee partecipa alla web-conference riuso del moderno due. territorio, progetto, futuro e qualità. sguardi e modalità operative per un rinnovato impegno civile degli architetti. l’intervento di G.
[continua a leggere]

18 novembre 2020

    mercoledì 18 novembre 2020, dolomiti contemporanee partecipa al convegno online promosso dalla fondazione courmayeur mont blanc alpi partecipate. montagne in mostra. L’intervento di g. d’incà levis, ideatore e curatore di dolomiti
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video