thomas braida/blue toc

Thomas Braida, Blue Toc, 2021, olio su carta, 41x31cm. –L’opera è parte della mostra VACCANZA – The Mountain Tropical Experience, luglio/ottobre 2021, Nuovo Spazio di Casso al Vajont. Credit: Galleria [continua a leggere]

thomas braida/Vacca Zio

Thomas Braida, Vacca Zio, 2021, olio su tela, 60x30cm.–L’opera è parte della mostra VACCANZA – The Mountain Tropical Experience, luglio/ottobre 2021, Nuovo Spazio di Casso al Vajont. Credit: Galleria [continua a leggere]

thomas braida/capra ti amo

  Thomas Braida, Capra Ti Amo, 2021, olio su tela, 60x30cm.–L’opera è parte della mostra VACCANZA – The Mountain Tropical Experience, luglio/ottobre 2021, Nuovo Spazio di Casso al Vajont. Credit: Galleria [continua a leggere]

carolina pozzi/guardare ma non toccare

  Carolina Pozzi, Guardare ma non Toccare, 2021, acriico e olio su tela, 30x40cm.–“Perdita di selvaticità. Desiderio di raccogliere i fiori per possederli … ma fiori velenosi, non si possono avere.Fragoline di bosco = desiderio della gola.La statua posticcia di un cerbiatto che guarda il bosco ma non ne fa parte.Si può ancora avere un autentico rapporto con la Natura? O ce ne [continua a leggere]

nežka zamar/Sequence of Spaces

nežka zamar, Sequence of Spaces, incisione su parete di carta Repap, 150×300 cm. –Una parete di carta di pietra (Repap, anche qua); il concetto della parete, e il rapporto tra l’uomo e la natura, l’architettura inserita e connessa all’ambiente.Le poesie aderiscono all’idea di costruzione della parete connessaumentata, essendo che sono scritte singolarmente, e però [continua a leggere]

francesco zanatta/la rianimatrice livida

  francesco zanatta, la rianimatrice livida, 2021, olio su tela, 200x150cm.  –Un quadro “situato” a Borca (riconoscibili il Gruppo delle Rocchette e una delle Villette di Gellner a Corte).La figura femminile è la protagonista. Sembra una sorta di Diana cacciatrice punitrice aliena con muso d’artropode. Proviene forse da un’altra dimensione, è uscita da quella [continua a leggere]

danilo stojanović/Balanced Skull Formation/Bloodlust/The Clairv...

Danilo Stojanović, Balanced Skull Formation, 2021, olio su lino, 25,5×19,5cm. –[...] Stojanović, istriano di nascita ma veneziano d’adozione, racchiude nelle sue tele (generalmente di piccole o medie dimensioni) un’atmosfera, spesso resa attraverso una palette fredda, che viene percepita come fluida e mutevole, all’interno della quale gli oggetti rappresentati appaiono [continua a leggere]

Manuela Kokanović/Strata

Manuela Kokanović, Strata, 2021, acrilico, resina, sabbia di quarzo su carta Repap, 35,5×25,5cm. – Strata“E’ un ciclo di lavori su carta Repap. La ricerca inizia dal primo incontro con Borca ed il villaggio Eni, che sommersi dalla neve lasciano solo intravedere le architetture di Gellner (dicembre 2020). Le stratificazioni di neve si accumulano sul ciglio delle strade e si [continua a leggere]

chiara campanile/i got your nose/briciole

  Chiara Campanile, Briciole, 2021, acquerello e matite colorate su carta Repap, serie di 9 disegni 21×29,7cm.Chiara Campanile, I Got Your Nose, 2021, pvc, olio e acquerelli, 21x29cm.– BricioleLa carta repap è composta di pietra. A differenza della normale carta di cellulosa, non assorbe l’acqua, che si appoggia sulla superficie fino a completa evaporazione. I colori navigano [continua a leggere]

riccardo giacomini/bissetti e lombrichi grigi

  Riccardo Giacomini,  Bissetti, serie di 30 dipinti ad olio su carta applicata a legno, Ø 2,7 cm, 2021
.Il lavoro consiste nella raccolta di alcuni degli insietti che vivono e muoiono all’interno della Colonia di Corte, che costituisce una sorta di peculiare ecosistema.  Riccardo Giacomini, Lombrichi grigi, serie di due dipinti ad olio su su carta applicata a legno, 4 x 4 cm, [continua a leggere]

thomas braida/Testa di noce piedi di ciliegio

 Thomas Braida, Testa di noce piedi di ciliegio, 250x70x45 cm, noce, ferro, ciliegio, 2021 –Questa scultura in noce, la vanitas, il teschio, sciabolato a motosega: non gnigna mica tanto. Cammina malcerta la morte, balbetta sulle gambe rigide Θά-Θάνατος: forse che non si sia sempre e troppo sicuri di lei, qui? E per l’appunto, siccome siamo nel Vajont, questa sua spavalderia [continua a leggere]

Giulia Maria Belli/aggiotaggio del raggio, serpente e figli most...

Giulia Maria Belli, L’aggiotaggio del raggio di sole, serie di 5, collage di carte Repap* dipinte ad olio ed acquerello, 21 x 29,7 cm, 2021.Giulia Maria Belli, Il serpente ti risparmia, ma mangia la tua amica, scultura in ceramica, terraglia bianca dipinta ad engobbio smaltata, 33 x 23 h 3,5 cm, 2021.Giulia Maria Belli, I figli mostrificati, scultura in ceramica, terraglia bianca dipinta ad [continua a leggere]
news

21 maggio 2022

Nella sola ultima settimana di maggio 2022, Dolomiti Contemporanee partecipa a quattro tra Convegni, Corsi di alta formazione, incontri con gruppi di ricerca. Sono tutte occasioni, queste, in cui raccontiamo le progettualità, l’approccio ed i principali cantieri di DC, all’interno di contesti politici, accademici, della ricerca e culturali. Martedì 24 maggio, saremo al XXV Tavolo Tecnico di Confronto per il Settore Primario della Regione del Veneto. Parecipiamo al
[continua a leggere]

16 maggio 2022

  Dolomiti Contemporanee prende parte al programma del Nouveau Grand Tour, progetto culturale figlio del Trattato del Quirinale, firmato dai Presidenti Macron e Draghi a novembre 2021.Il patto punta a rafforzare le relazioni tra Italia e Francia in diversi settori, in un quadro di cooperazione bilaterale rafforzata che include la cultura, l’arte, l’ecologia. Il grand tour degli artisti:Il legame culturale già forte tra Francia e Italia dovrà essere
[continua a leggere]

9 maggio 2022

Stefano Cagol partecipa al Secondo Forum di Cultura dei Cambiamenti Climatici, cocurato da DC, Belluno, 8 giugno 2022. Stefano Cagol è un artista contemporaneo originario del Trentino Südtirol e attivo soprattutto all’estero tra Norvegia, Belgio e mondo tedesco, le cui opere, prevalentemente multi-formi e multi-sito, si muovono negli ambiti dell’Arte Concettuale, Arte Ambientale, Eco Art e Land Art, riflettendo da oltre vent’anni in maniera spesso anticipatrice
[continua a leggere]

7 maggio 2022

trampolino Italia cortina d’ampezzo – un gruppo di lavoro e un’idea di rete per rigenerare la struttura, ripensandone l’uso. Il Trampolino Italia è il grande simbolo di Cortina d’Ampezzo, dalle Olimpiadi del 1956.Oltre sessant’anni dopo, è opportuno (necessario) riflettere sulla potenzialità di riuso di questo manufatto, tanto iconico e peculiare, collocato in una posizione logistica tanto strategica rispetto all’eccesso a
[continua a leggere]

30 marzo 2022

Osservatorio Officina Italia, Fondazione Hubruzzo. 50 visioni comuni/50Community Visions. Il neopopolamento dell’Italia tra tentativi e buone pratiche. – Il volume è uscito a marzo 2022 per Carsa Edizioni.Hanno studiato cinquanta casi, DC è uno di questi.Così scrivono, sintetizzandoci un po’:“Dolomiti Contemporanee, Laboratorio d’arti visive nelle Alpi Nord Orientali, rappresenta un progetto di sviluppo locale a carattere interdisciplinare che coniuga
[continua a leggere]

24 marzo 2022

Il cammino della sostenibilità alpina. Strumenti partecipativi per la cura del patrimonio culturale e ambientale del Monte Rosa. – Michele Guerini è laureato in Geografia e Scienze territoriali. A gennaio 2022 ha iniziato un corso di dottorato (driven Sciences: Technologies for cultural heritage – Tech4Culture) su tematiche green all’Università degli Studi di Torino.Dolomiti Contemporanee è Partner del progetto. 
”Il dottorato green è un percorso
[continua a leggere]

8 agosto 2021

VACCANZAThe Mountain Tropical Experience ovveroFondazione Malutta AGAINST Dolomiti Contemporanee31 luglio – 3 ottobre 2021Spazio di Casso al Vajont opening sabato 31 luglio, ore 17.00dalle 18.00 suonano:giuseppe de benedittis e francesco peccolo – tem_platepaolo prince p – bomba tropical–Il video di work in progress e inaugurazione: artisti in mostra:giulia maria bellithomas braidaluisa badinochiara campanilenina ćeranićenej galariccardo
[continua a leggere]