1, 2 (b+c) – 8/9 novembre

Nel finesettimana dell’8-9 novembre, Dolomiti Contemporanee propone due eventi che chiudono la stagione autunnale a Borca di Cadore (Progettoborca) e al Nuovo Spazio di Casso.

Dopo una lunga ed intensa stagione, varata (Dolomiti Crociere) lo scorso giugno con il lancio del Concorso Artistico Internazionale Two calls for Vajont, appena prorogato, lo Spazio di Casso vedrà ridotti i propri orari di apertura per il periodo invernale, e anche l’attività a Borca diminuirà fino alla prossima primavera, mentre molti altri progetti, di cui diremo prossimamente, verranno portati avanti, nel territorio dolomitico e altrove.

Sabato 8, a Borca, è in programma una visita alle strutture dell’Ex Villaggio Eni in cui Dolomiti Contemporanee sta lavorando da alcuni mesi, grazie alla partnership con il Gruppo Minoter-Cualbu.
La Colonia, la Chiesa, le villette, saranno aperte agli ospiti, che saranno condotti in esplorazione.
La Colonia in particolare, negli ultimi mesi, è stato il principale cantiere di Progettoborca, quotidianamente attraversato, abitato, vissuto, dagli artisti invitati in Residenza.
Sabato 8, sarà la volta di Sandra Hauser e Stefano Moras, in Residenza a Borca da quattro settimane. Nel corso di un open-studio, essi presenteranno una serie di lavori e installazioni realizzati a Borca. Un’opera complessa, la loro, che restituisce una nuova immagine, e una miriade di spunti, per ripensare il senso, il presente, il destino di questo luogo eccezionale, il cui enorme potenziale si tenta ora, attraverso l’immaginazione e le progettualità (le progettualità immaginative), di riattivare.
Marta Allegri presenterà a sua volta un work-in-progress, prima idea di un lavoro che sarà completato nella prossima primavera.
Fabiano De Martin presenterà un grande lavoro scultoreo ligneo inedito. 
Saranno presenti anche alcuni degli artisti che hanno lavorato e vissuto al Villaggio negli scorsi mesi di questa prima stagione di Progettoborca: anche loro guideranno alla scoperta dei propri lavori, disseminati nell’enorme complesso, non più abbandonato, della Colonia.
Stefano Cagol sarà presente con The Body of Energy (Il corpo dell’energia), un progetto transnazionale nomade che si sposta attraverso l’Europa, fermandosi in diversi luoghi di produzione dell’energia fisica e dell’energia culturale. TBOE passerà il giorno 8 a Borca, e il 9 a Casso. Raccoglierà ritratti di energia interagendo con l’ambiente e coinvolgendo il pubblico (Il progetto è sostenuto da RWE Foundation).

Domenica 9, si chiudono a Casso le due mostre attualmente allestite, Meteorite in Giardino e Paths
Nel pomeriggio, Sandra Hauser e Fabrizio De Bon daranno vita ad una performance sonora a due, suonando e facendo parlare diversi strumenti e oggetti di fronte al Monte Toc
Poi, castagne, e vino.

 

Programma 

Sabato 8 novembre, Borca di Cadore
Ore 14.00-17.00, visita alla Chiesa di Nostra Signora del Cadore, ed alla Colonia. Studio-visit con gli artisti. 
Ritrovo: Ore 14.00, Ufficio Vendite all’interno del Villaggio Eni di Borca di Cadore. Come arrivare >>

Artisti coinvolti: 
Sandra Hauser, Stefano Moras, Stefano Cagol, Marta Allegri, Fabiano De Martin Topranin, Marco Andrighetto, Luka Sirok, Elisa Bertaglia, Gino Blanc, Chiara Bergamo, Jeremy Laffon.

Domenica 9 novembre, Nuovo Spazio di Casso
Dalle ore 10.00 alle ore 19.00, ultimo giorno per visitare le due mostre allestite, Meteorite in Giardino e Paths.
Ore 16.00, performance sonora di Sandra Hauser e Fabrizio De Bon.
Ore 17.30, castagne e vin.


qui le photogallery e il video – 1, 2 (b+c)

news

6 giugno 2019

Dolomiti Contemporanee prende parte a Musei delle Dolomiti. Venerdí 7 giugno, il nuovo progetto della Fondazione Dolomiti Unesco vienepresentato agli operatori museali al Museo Etnografico della Provincia di Belluno, nell’ambito di una tavola rotonda a cui prendono parte il
[continua a leggere]

23 maggio 2019

DC partecipa all’incontro: Le pratiche artistiche e culturali come cura delle fragilità dei luoghi e delle persone, che si svolge domenica 26 maggio 2019, ore 15.00, Palazzo delle Esposizioni, Roma. Intervengono: Claudio Bocci, Direttore di Federculture Leonardo Delogu,
[continua a leggere]

13 maggio 2019

Tra aprile e maggio 2019, Filippo Romano, fotografo, ha trascorso un periodo in Residenza in Progettoborca, dove ha iniziato a svolgere una ricognizione fotografica sui territori colpiti dalla Tempesta Vaia, che nel 2019 Dolomiti Contemporanee tiene al centro della propria
[continua a leggere]

9 maggio 2019

Nel 2018 Dolomiti Contemporanee ha preso parte all’avvio del progetto Border Crossing (Palermo), che realizza una rete tra progetti culturali e Residenza artistiche sparsi per l’Italia.La partecipazione al progetto viene ribadita anche per il 2019.Giovedì 9 maggio, il
[continua a leggere]

11 aprile 2019

 Il Film documentario A History about Silence, realizzato dall’artista Caterina Erica Shanta e prodotto da Dolomiti Contemporanee nell’ambito della mostra Brain-tooling (Forte Monte Ricco di Pieve di Cadore, estate 2018), è stato selezionato all’edizione 2019
[continua a leggere]

3 aprile 2019

SMACH. Constellation of art, culture & history in the Dolomites SMACH è una open call internazionale per artisti. La quarta edizione di SMACH (2019) ha messo al centro la parola Heimat: questa non è un semplice sostantivo. Come noto, si rivela intraducibile in molte
[continua a leggere]

24 gennaio 2019

Giovedì 31 gennaio 2019Ore 20.30, Sala Comunale di San Vito di Cadorepresentazione del progetto Sanvido Apede per la valorizzazione del centro storico di San Vito di CadoreL’incontro è aperto al pubblico, la popolazione è invitata     Il progetto Sanvido
[continua a leggere]

2 gennaio 2019

avanti savoja, qualcuno ce l’ha sentito dire già: regale ironia di che? la Regina Margherita – regina delle arti e di ogni cosa bella, diceva Benedetto Croce villeggiò a Perarolo di Cadore nel 1881 e ’82. Allora, si sa, l’amava Carducci, che
[continua a leggere]

31 dicembre 2018

Ascolta qui di seguito l’intervento di Tommaso Anfodillo del 31.12.2018, nella diretta del lunedì che Radiocortina dedica a Dolomiti Contemporanee: Tommaso-Anfodillo-31.12.18_il-bosco-dopo-il-29-ottobre.m4a Anfodillo ha fornito alcuni dati, e svolto una serie di
[continua a leggere]

30 dicembre 2018

Il Museo Diocesano di Feltre è stato inaugurato la scorsa primavera (2018), dopo un importante ampliamento e un lungo, straordinario restauro. Fondazione Cariverona ha contribuito in modo fondamentale a questo recupero: qui come a Belluno (Museo Civico Palazzo Fulcis) e a
[continua a leggere]
dc 2017 video
dc 2016 video